Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

STATO CIVILE - ETAT-CIVIL

 

STATO CIVILE - ETAT-CIVIL

MODULI DI STATO CIVILE DA SCARICARE - FORMULAIRES D'ETAT-CIVIL A TELECHARGER

ATTI DI DECESSO:  Registrazione in Italia del decesso di un italiano residente all’estero: la morte di un cittadino italiano avvenuta all’estero deve essere trascritta in Italia. 
Per la trascrizione dell'atto di morte avvenuta in Francia, inviare al Consolato n.2 atti di morte rilasciati su modulo plurilingue (Mod.EC320 C), da richiedere al comune del luogo di decesso.

 banner comuni italia

 

NASCITE

Per la trascrizione in Italia dei figli legittimi: inviare al Consolato n.2 atti di nascita redatti su formulario plurilingue da richiedere al Comune di nascita.

Per la trascrizione in Italia dei figli naturali: cliccare sul seguente link >>> TRASCRIZIONE ATTO DI NASCITA DI FIGLI NATURALI IN ITALIA

 

MATRIMONI

Registrazione in Italia del matrimonio all’estero di cittadini italiani: 

Il matrimonio celebrato all’estero per avere valore in Italia deve essere trascritto in Italia presso il Comune competente. 
Per la trascrizione dell'atto di matrimonio celebrato in Francia, inviare al Consolato n.2 atti di matrimonio rilasciati su modulo plurilingue, da richiedere al comune del luogo di matrimonio.

 

MATRIMONIO CONTRATTO IN FRANCIA

I cittadini italiani che intendono contrarre matrimonio all’estero presso le Autorità locali in Francia, non sono tenuti, sulla base della legislazione attualmente in vigore, ad effettuare le pubblicazioni di matrimonio presso le Autorità italiane.

Il primo passo consiste nel prendere contatto con il Comune francese ("Mairie") e ritirare un "dossier de mariage".
I documenti richiesti dalla "Mairie" sono i seguenti:

estratto dell’atto di nascita, su formulario plurilingue o internazionale, completo di eventuali annotazioni marginali, rilasciato dal Comune italiano di nascita o di trascrizione;
"attestation de domicile" (almeno uno dei due sposi deve essere domiciliato nel Comune francese da più di un mese);
“certificat de législation et de coutume” (certificato di legislazione);
“certificat de celibat” (certificato di stato libero).
Per i matrimoni celebrati presso i Comuni di competenza territoriale di questo Consolato Generale, il “Certificat de législation et de coutume " e il " Certificat de Célibat " vengono rilasciati dall’ Ufficio Matrimoni di questo Consolato Generale previa domanda.

Alla domanda occorre allegare:

una dichiarazione sostitutiva di certificazione di cittadinanza, di residenza e di stato civile
(► modulo da scaricare: DICHIARAZIONE PER MATRIMONIO/DECLARATION POUR LE MARIAGE
Fotocopia di un documento d’identità di ambedue gli sposi in corso di validità.

La tassa consolare per i due certificati (coutume > 66€ + célibat >6€) è di 72 euro da pagare con bonifico bancario sul conto corrente del Consolato Generale riportato qui di seguito:

IBAN FR76 3008 7333 0000 0246 6500 569

 
La richiesta dei certificati puo’ essere inoltrata anche per le vie postali, allegando la suddetta documentazione insieme alla copia del bonifico eseguito sul conto corrente bancario del Consolato.

Occorre inoltre allegare, per la restituzione, una busta preaffrancata. (“lettre max” o “lettre prioritaire”).
Dopo la celebrazione, sarà cura degli sposi far pervenire al Consolato l'estratto dell’atto di matrimonio, redatto su formulario plurilingue, per la relativa trascrizione in Italia.

N.B. Il matrimonio con un/a cittadino/a francese non produce alcun effetto automatico sulla cittadinanza italiana della/o sposa/o .  

 

MATRIMONIO CONTRATTO IN ITALIA


I cittadini italiani residenti all’estero e iscritti all’AIRE, se lo desiderano, possono contrarre matrimonio in Italia presso un Comune o presso una Parrocchia (rito cattolico concordatario).

Si possono verificare i seguenti casi:

1) Entrambi i nubendi sono cittadini italiani di cui uno è residente in Italia:
in tal caso la richiesta di pubblicazioni sarà presentata direttamente all'Ufficiale di Stato Civile del Comune di residenza.

2) Entrambi i nubendi sono cittadini italiani residenti all'estero, di cui almeno uno è residente nella Circoscrizione di questo Consolato Generale: in questo caso gli sposi dovranno presentarsi presso l’Ufficio Matrimoni di questo Consolato Generale - previo appuntamento - per sottoscrivere l'apposito processo verbale di pubblicazioni di matrimonio, muniti di un documento di identità

Se si intende celebrare il matrimonio in Parrocchia con rito concordatario (religioso), occorre presentare anche la richiesta di pubblicazioni di matrimonio indirizzata a questo Consolato Generale dalla Parrocchia o Diocesi. (modello X)

Ove uno dei nubendi sia straniero quest'ultimo dovrà richiedere alla competente Autorità del Paese di appartenenza il "nulla osta o capacità matrimoniale alla celebrazione del matrimonio" (generalmente questo documento è rilasciato dalle Rappresentanze Diplomatico-consolari estere accreditate in Italia) e presentarlo a questo Consolato al momento della sottoscrizione del processo verbale di pubblicazioni insieme ad un estratto dell'atto di nascita eventualmente corredato da traduzione, qualora non in lingua francese.

Terminato il periodo di pubblicazione l'Ufficio Matrimoni rilascerà un certificato di non-opposizione e la delega alla celebrazione del matrimonio da presentare all'Ufficiale di Stato Civile del Comune dove il matrimonio verrà celebrato o, in caso di matrimonio concordatario, alla Parrocchia o Diocesi dove avrà luogo la celebrazione del matrimonio.

La tassa consolare per le pubblicazioni è di 24,62 euro da pagare tramite bonifico sul Conto Corrente Bancario del Consolato Generale.

 

MATRIMONIO CONTRATTO IN ALTRI PAESI


Si consiglia di rivolgersi preventivamente al comune dove si intende contrarre il matrimonio e alle nostre Rappresentanze consolari in loco essendo diverse, in ciascun Paese, le leggi in materia matrimoniale. (Per individuare la Rapprresentanza italiana competente è possibile consultare il sito degli Ministero degli Esteri Italiano: Ministero degli Affari Esteri - Roma

 

DIVORZIO

 >DIVORZIO PRIMA DEL 2001/DIVORCE AVANT 2001 (CLICCARE/CLIQUER) (INFORMATIONS ET DEMANDE/INFORMAZIONI E RICHIESTA)
>DIVORZIO DOPO IL 2001/DIVORCE APRES 2001 (CLICCARE/CLIQUER) (INFORMAZIONI/INFORMATIONS)
>ISTANZA DIVORZIO DOPO IL 2001/DEMANDE POUR DIVORCE PRONONCE APRES 2001 (CLICCARE/CLIQUER)

  

Registrazione in Italia del matrimonio all’estero di cittadini italiani: 
Il matrimonio celebrato all’estero per avere valore in Italia deve essere trascritto in Italia presso il Comune competente. 
Per la trascrizione dell'atto di matrimonio celebrato in Francia, inviare al Consolato n.2 atti di matrimonio rilasciati su modulo plurilingue, da richiedere al comune del luogo di matrimonio.


36