Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

12 OTTOBRE 2018: VISITA UFFICIALE A METZ DELL'AMBASCIATRICE D'ITALIA IN FRANCIA TERESA CASTALDO

Data:

16/10/2018


12 OTTOBRE 2018: VISITA UFFICIALE A METZ DELL'AMBASCIATRICE D'ITALIA IN FRANCIA TERESA CASTALDO

 album foto visita ufficiale castaldo

album foto cerimonie castaldo

 

video icona

 [RIQUADRO MILITARE ITALIANO DI METZ-CHAMBIERE - INNO FRANCESE]

 

video icona

[CERIMONIA AL RIQUADRO MILITARE ITALIANO DI METZ-CHAMBIERE - INNO ITALIANO]


video icona

[FORTE DI METZ QUEULEU - CERIMONIA ALLA MEMORIA DEI PARTIGIANI ITALIANI - SUONERIA AI MORTI]

 

video icona

[FORTE DI METZ QUEULEU - CERIMONIA ALLA MEMORIA DEI PARTIGIANI ITALIANI - DISCORSO DI S.E. TERESA CASTALDO, AMBASCIATRICE D'ITALIA IN FRANCIA]


- Il 12 Ottobre l’Ambasciatrice ha preso parte al ricevimento in residenza del Console Generale Adolfo Barattolo, alla presenza dei membri della riunione Continentale di Metz Europa/Nord Africa del Consiglio Generale degli Italiani all’Estero-CGIE, di Eletti della Circoscrizione Estero del Parlamento italiano, della Delegazione del Ministero degli Esteri italiano, dei Presidenti dei Comitati degli Italiani all’Estero di Metz, Saarbrücken e Lussemburgo, e dei Coordinatori di tali Comitati di Belgio, Francia, Germania, Inghilterra e Svizzera.

- Il venerdì 12 Ottobre ha in mattinata reso visita al Sindaco di Metz, Dominique Gros, nel corso della quale è stata richiamata la forte ed integrata presenza italiana nel tessuto socio/economico/amministrativo ed anche politico della Lorena, e della Municipalità di Metz in specie. Presenza italiana valorizzata dalla Municipalità di Metz mediante la realizzazione, con il Consolato Generale, di iniziative culturali ed economiche di rilievo. Si è colta l’occasione per richiamare l’ambizioso Programma di diffusione della Lingua e Cultura italiana, attuato dal Consolato Generale nelle Istituzioni scolastiche pubbliche del Grand Est di Francia. Il più rilevante nostro programma linguistico di Francia. Auspicate, anche, ulteriori iniziative di collaborazione scientifica, quale l’accordo siglato nel 2017 tra il Polo ospedaliero di Metz/Thionville e l’Ospedale Gemelli di Roma, che attrae nella realtà sanitaria francese qualificati medici italiani, e maggiore presenza economica e turistica italiana nella regione di Metz, da promuovere mediante iniziative di gemellaggio con Municipalità italiane.

- A seguire visita alla Mostra ''Splendeurs du Christianisme. Art et Devotions, de Liege a Turin, X-XVIII Siecles'', incentrata su una articolata esposizione di opere di Arte sacra cristiana, in buona parte di provenienza da prestiti italiani. Nell’incontrare il Direttore del Museo della Cour d’Or di Metz ove è ospitata la Mostra, Philippe Brunella di origini italiane. Messa in evidenza la dedizione dimostrata nel promuovere l’Arte, e gli stretti legami storici che le radici culturali di Metz e della Lorena intrattengono con l’Italia.

- Nel corso della visita al Presidente di Metz Metropole e Primo Vice Presidente della Regione Grand Est, Jean-Luc Bohl, è emersa l’apprezzata apertura delle Istituzioni della Regione nei confronti del Consolato Generale, e del suo Capo Missione Adolfo Barattolo. Tenuto conto del ruolo del Presidente Bohl quale Presidente anche di Metz Metropole, si è auspicato lo sviluppo di ulteriori iniziative da attuare con l’Italia nell’ambito della “Citè Musicale de Metz”, che ricomprende il prestigioso Auditorium de l’Arsenal e l’Opera di Metz. Collaborazione da sviluppare altresì in ambito del neo inaugurato Centro Congressi di Metz, oltre che nel contesto della Fiera Internazionale di Metz ove è tradizionalmente presente uno Stand Italia.

- A seguire l’Ambasciatrice ha esteso un saluto ai Membri del CGIE, agli Eletti della Circoscrizione Estero del Parlamento italiano, ai Presidenti dei Comitati degli Italiani all’estero di Metz, Saarbrücken, Lussemburgo, ai Coordinatori di tali Comitati di Belgio, Francia, Germania, Inghilterra, Svizzera, tutti riuniti presso la Maison de la Region Grand Est.

- l’Ambasciatrice ha quindi reso visita al Consolato Generale di Metz ed al Personale in servizio.

- A seguire, Colazione in residenza del Console Generale Adolfo Barattolo, con Connazionali, tra i quali il Presidente del Festival del Cinema italiana di Villerupt (la più importante rassegna cinematografica italiana di Francia), con la Capo progetto della Missione archeologica italiana presso il Sito europea transfrontaliero franco/tedesco di Bliesbruck/Reinheim (Docente presso l’Università di Chieti/Pescara), con la Presidente della Dante Alighieri di Metz e dell’Ente PLICC che gestisce il più importante nostro programma in Francia di insegnamento della Lingua italiana, nonché con l’Ispettrice Didattica per il Grand Est di Francia, ed altre personalità italiane della realtà della Regione.

- Nel pomeriggio l’Ambasciatrice ha presenziato alla solenne Cerimonia ai nostri caduti nella Grande Guerra, presso il Cimitero militare di Metz/Chambière ove sono inumate oltre 14.000 salme di soldati italiani, francesi e di altre nazionalità. Iniziativa realizzata dal Consolato Generale ed inquadrata nel contesto del Centenario dalla fine della Prima Guerra Mondiale, alla presenza di Porta Bandiere italiani e francesi e delle Associazioni Italiane, La cerimonia si è articolata nella deposizione di Corone di fiori, nell’intonazione da parte della Corale della Cattedrale di Metz degli Inni nazionali italiano e francese e dall’allocuzione in omaggio ai nostri 89 soldati caduti sul fronte delle battaglie della Marna e della Argonne, ed inumati presso la Necropoli militare di Metz.

- A seguire l’Ambasciatrice ha presenziato alla Cerimonia di posa della Stele in Memoria dei 180 Partigiani italiani internati e torturati nel 1944 presso il Forte di Metz Queuleu, alla presenza di Porta bandiere italiani e francesi e della Collettività italiana. La cerimonia si è articolata nella deposizione di Corone di fiori, nell’esecuzione degli Inni nazionali italiano e francese da parte della Corale della Cattedrale di Metz, nell’allocuzione dell’Ambasciatrice che ha messo in rilievo le attività dei partigiani costituitisi nella primavera del 1942 sotto il nome di Gruppo Mario, smantellato dalla Gestapo nell’estate del 1943. Gruppo composto di 3000 partigiani, tra i quali 752 resistenti italiani che assumevano, nel Dipartimento della Mosella, l’operatività delle azioni (sabotaggio e stampa di manifesti).

- L’intera giornata del 12 Ottobre si è conclusa presso il salone di ricevimento del Consolato Generale di Metz, per un incontro con oltre 250 esponenti della nostra Collettività della Lorena. In tale occasione si è proceduto alla firma del Patto di Amicizia, Gemellaggio e di Cooperazione Socio-Economico-Culturale Transfrontaliero tra i Comitati degli Italiani all’Estero di Saarbrücken, di Metz e del Lussemburgo.

patto amicizia firma
FIRMA DEL PATTO DI AMICIZIA TRANSFRONTALIERO
TRA I TRE COMITES DI SAARBRUCKEN – METZ – LUSSEMBURGO NEL SALONE D’ONORE DEL CONSOLATO GENERALE D’ITALIA A METZ ALLA PRESENZA DEI PRESIDENTI DELLE ASSOCIAZIONI DELLA CIRCOSCRIZIONE CONSOLARE DELLA REGIONE GRAND EST DI FRANCIA

DA SINISTRA A DESTRA:
GR. UFF. UGO TOMASI PRESIDENTE DEL COMITES/LUSSEMBURGO GR. UFF. SALVATORE TABONE PRESIDENTE DEL COMITES DI METZ E PRESIDENTE INTERCOMITES FRANCIA CAV. GIOVANNI DI ROSA PRESIDENTE DEL COMITES/SAARBRUCKEN (GERMANIA)

ALLE SPALLE DEI FIRMATARI:
GR. UFF. MICHELE SCHIAVONE SEGRETARIO GENERALE DEL CGIE - CONSOLE GENERALE ADOLFO BARATTOLO
GR. UFF. GIUSEPPE MAGGIO VICE-SERETARIO GENERALE DEL CGIE


244